Questo sito NON utilizza cookies di profilazione degli utenti. 
 

bibliografia
del Nuovomondo di XmX

parte VI
rif. 141000-150104
HOME PAGE PAG. PRECEDENTE PAG. SUCCESSIVA
Pagine:     1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12  


speciale Carlos Castaneda
AUTORE: Carlos Castaneda
Premessa comune: "."
Commento comune:
TITOLO: A scuola dallo stregone
EDITORE: Rizzoli, cartonato, 1999 - Euro 14,98
"Nel 1968 una casa editrice universitaria della California pubblicava la singolare tesi di dottorato di uno studente di antropologia. Era il frutto di cinque anni di apprendistato dell'autore presso uno sciamano Yaqui, don Juan Matus, che in una serie di dialoghi rivelava una concezione del mondo (l'antica sapienza degli sciamani messicani) radicalmente alternativa rispetto a quella razionalista della civiltà occidentale. "A mia insaputa" scrive l'autore, Carlos Castaneda "il mio compito passò misteriosamente dalla semplice raccolta di dati antropologici all'interiorizzazione dei nuovi processi cognitivi del mondo sciamanico." Nella 'cognizione sciamanica', ciò che conta davvero è l'incontro dell'uomo con 'l'infinito'; la facoltà da acquisire è il 'vedere', "l'atto di percepire direttamente l'energia che fluisce nell'universo"; un metodo per raggiungere questa facoltà è l'uso rituale di piante sacre agli indiani del Messico come il 'peyote' (o il 'mescalito', come preferisce chiamarlo don Juan). Non è difficile immaginare lo straordianario potere di suggestione esercitato da quella tesi di dottorato sulle generazioni che diedero vita alla rivolta degli anni Settanta e alla New Age. Rizzoli inaugura oggi la pubblicazione dell'opera completa di Castaneda proprio con quel suo capolavoro. Questa nuova edizione è arricchita da un testo introduttivo inedito in Italia, scritto da Castaneda nel 1998, a poche settimane dalla morte: una profonda meditazione sull'influsso che l'incontro con don Juan, e la stesura di questo libro, hanno avuto sulla vita dell'autore e, di conseguenza, sulla vita di milioni di lettori che, in tutto il mondo, hanno riconosciuto in lui il proprio maestro spirituale."
TITOLO: Una realtà separata
EDITORE: Rizzoli, cartonato, 2000 - Euro 15,49
"Nella sua opera d'esordio, "A scuola dallo stregone", Carlos Castaneda, studente di antropologia, racconta i cinque anni di straordinario apprendistato presso uno sciamano Yaqui, don Juan Matus, durante i primi anni Sessanta. L'esperienza fu così intensa che il giovane Castaneda, trovandosi di fronte a una concezione del mondo radicalmente alternativa rispetto a quella razionalista della civiltà occidentale, ebbe paura e si tirò indietro. Ma ormai la sua vita era cambiata, e con la sua quella di milioni di lettori: l'incontro con l'antica sapienza degli sciamani messicani stava inesorabilmente trasformando lo sconosciuto ricercatore in un maestro spirituale dell'Occidente. In "Una realtà separata", il suo secondo libro, Castaneda racconta di come alcuni anni dopo, nel 1968, ritornò da don Juan per riprendere con nuova determinazione il processo iniziatico che aveva bruscamente interrotto. Lasciando cadere ogni difesa e abbandonandosi completamente a questa affascinante esperienza, apprende la fondamentale differenza tra 'vedere' e 'guardare': mentre 'guardare' si riferisce al modo consueto in cui siamo abituati a percepire la realtà, 'vedere' comporta un procedimento assai complesso in virtù del quale possiamo arrivare a conoscere l'essenza delle cose, entrando in contatto con l'energia che fluisce costantemente nell'universo. L'"incontro dell'uomo con l'infinito", che è il cuore della 'cognizione sciamanica', può avvenire in parte con l'uso rituale delle piante sacre e allucinogene, ma implica soprattutto un faticoso cammino di crescita che impegna a fondo la forza di volontà e il sovvertimento dei criteri razionali con cui siamo abituati a leggere il mondo."
TITOLO: Viaggio a Ixtlan
EDITORE: Rizzoli, cartonato, 2000 - Euro 15,49
Viaggio a Ixtlan è il terzo libro in cui Castaneda racconta la sua iniziazione ai misteri dello sciamanesimo messicano, grazie agli insegnamenti di don Juan Matus. In questo libro, che narra la fine dell'apprendistato dell'autore, a più di dieci anni dal primo incontro con il maestro, si precisano e si sviluppano temi chiave come il 'vedere' dello sciamano, tanto più profondo del guardare quotidiano; o, condizione necessaria per vedere, la 'capacità di fermare il mondo', di interrompere, cioè, il flusso di immagine che costituisce la nostra ordinaria interpretazione delle cose; o, ancora, 'il potere' che consente all'iniziato di controllare il mondo nelle sue manifestazioni più profonde.
TITOLO: L'isola del Tonal
EDITORE: Rizzoli, Economici, 2001 - Euro 8,26
"Un docente universitario di etnologia decide di apprendere le arti esercitate dagli stregoni ma, per ben dieci anni, ha l'impressione di essere preso in giro da loro. Solo alla fine scoprirà che questo "imbroglio" è in realtà una tecnica di insegnamento, un modo diverso per avviarlo alla conoscenza. Questo libro narra la fase conclusiva dell'imbroglio e forma la sintesi dell'apprendistato."
TITOLO: Il secondo anello del potere
EDITORE: Rizzoli, Economici, 1997 - Euro 7,75
"Dopo aver appreso le arti magiche che introducono nel labirinto del 'mondo del potere e della conoscenza' (così distante dal razionale modo di pensare dell'Occidente), Castaneda sperimenta le facoltà acquisite in uno straordinario viaggio nell'universo della stregoneria applicata. E' la prova del fuoco che anche lui è uno stregone e un 'guerriero', quindi è in grado di affrontare e vincere fenomeni extranormali e terrificanti. Figura centrale del libro è un formidabile personaggio: dona Soledad, magica e terribile antagonista di Castaneda e, nello stesso tempo, espresisone di quanto vi è più profondo e misterioso nel concetto di femminilità. Straordinario come tutti libri di Castaneda, "Il secondo anello del potere" offre qualcosa di più: la visione concreta di una dimensione oscura, al di là della ragione eppure reale, quella dell'esercizio pratico della magia nella vita quotidiana, dell'ascesa iniziatica verso la perfezione e la libertà."
TITOLO: Il dono dell'Aquila
EDITORE: Rizzoli, Economici, 2000 - Euro 7,75
"Devo sottolineare ancora una volta che questa non è un'opera di fantasia. Ciò che sto per descrivere ci è estraneo, al punto da poter apparire irreale." - "Un'eperienza realmente vissuta, ma del tutto estranea alla mentalità dell'uomo occidentale del XX secolo; questa la caratteristica fondamentale che si ritrova nelle opere dell'etnologo e antropologo peruviano Carlos Castaneda. Partito intorno alla metà degli anni Sessanta alla volta del Messico per una tesi sulle proprietà delle piane psicotrope, da cui si ricavano farmaci stimolanti della psiche, Castaneda si imbatte in un indio yaqui, Juan Matus (don Juan), grande sciamano e profondo conoscitore delle 'piante che danno potere'. Si ferma presso di lui, ne diventa un appassionato apprendista, compie inquietanti esperienze alla ricerca d'una vita interiore sconosciuta. Dagli appunti, dalle note che Castaneda stende con scrupolosa precisione in quegli anni, nasceranno i libri che lo renderanno famoso in tutto il mondo e, in particolare, "Il dono dell'aquila". Nel paesaggio allucinato delle aride e desolate plaghe di un Messico 'diverso', tra le antiche rovine delle civiltà autoctone più remote, l'apprendista raggiunge il livello più alto dei poteri magici: ottiene il "dono dell'Aquila", la libertà, si scioglie da ogni forma di condizionamento e diviene 'nagual', energia cosmica pura."
TITOLO: Il fuoco dal profondo
EDITORE: Rizzoli, Economici, 2002 - Euro 8,26
"Il libro vede ancora protagonisti Don Juan e Genaro con il loro apprendista, lo scrittore peruviano Carlos Castaneda. Tra Juan e Carlos si crea un sodalizio, un'amicizia, uno straordinario rapporto maestro-discepolo. Gli iniziatori non insegnano a Carlos stregoneria o incantesimi, ma le tre parti di un'antichissima conoscenza: la consapevolezza dell'essere, l'agguato e l'intento. Non sono stregoni ma veggenti, e Juan è anche nagual, cioè sciamano, ed è soprattutto "guerriero della libertà totale" proprio perché padrone della percezione, dell'agguato e dell'intento."
TITOLO: Il potere del silenzio
EDITORE: Rizzoli, Economici, 2000 - Euro 7,75
"Nel paesaggio allucinato e selvaggio di un Messico antico e immutabile, fra le reminiscenze delle civiltà autoctone più remote, si placa il rumore della vita quotidiana, si dissolvono le preoccupazioni, gli affanni, le paure: si afferma, quindi, per regnare incontrastato, il silenzio interiore. Diviene così possibile attingere ad arcane energie, forze recondite dello spirito che la razionalità del moderno mondo occidentale ha soffocato, dimenticato, perduto. Solo il 'nagual', lo sciamano, è in grado di dispiegare e controllare questi misteriosi poteri e di compiere incredibili esperienze, condividendole con colui che ha scelto come apprendista. Può apparire contemporaneamente in luoghi diversi, trasformarsi in qualsiasi animale, ritardare la propria morte da quella altrui... E' don Juan, protagonista ancora una volta del nuovo "capitolo" della grandiosa saga narrativa di Castaneda."
TITOLO: L'arte di sognare
EDITORE: Rizzoli, Economici, 2000 - Euro 7,49
  anche in versione con CD:
TITOLO: L'arte di sognare. Con CD
EDITORE: Rizzoli, brossura, 1999 - Euro 12,39
"Indio messicano, grande sciamano e profondo conoscitore del mondo della magia, don Juan ha stabilito da lungo tempo un intenso, straordinario rapporto maestro-discepolo con Carlos Castaneda, etnologo, antropologo e scrittore, che ne è diventato appassionato apprendista. Le eccezionali rivelazioni esoteriche dello sciamano, mediante le quali è possibile attingere ad arcane energie, a forze recondite dello spirito che la razionalità del mondo occidentale ha soffocato e ormai dimenticato, consentono, tramite il sogno, se sapientemente indirizzato e coltivato, di staccarsi a poco a poco da tutto quanto è terreno e materiale - ossia dal nostro mondo - per inoltrarsi in dimensioni diverse. Sette sono le porte che il 'sognatore' deve varcare per raggiungere la perfezione nell'arte, appunto, di sognare, e quindi di uscire dalla nostra dimensione per entrare in un'altra. Questa esaltante esperienza, tuttavia, non è priva di pericoli: può accadere di non poter più ritornare, di dover restare in un'altra dimensione per sempre..."
TITOLO: Tensegrità
EDITORE: Rizzoli, Economici, 1999 - Euro 7,49
"La parola 'Tensegrità' è una definizione molto accurata perché nasce dall'unione di due termini, 'tensione' e 'integrità', che connotano le due forze trainanti dei passi magici..." - "Così Carlos Castaneda - una delle figure più enigmatiche del nostro tempo - mette a fuoco il tema del suo libro, cioè un antico rito degli sciamani messicani basato sui movimenti del corpo considerati magici, in quanto, se eseguiti con 'intento', stimolano l''energia vitale' ridistribuendola nell'organismo e aumentando le capacità psichiche. "Stai semplicemente avvertendo l'arrivo del 'silenzio interiore', ora che il tuo 'dialogo interiore' è stato ridotto al minimo. Un nuovo flusso di cose ha cominciato a entrare nel tuo campo di percezione..." Per la prima volta Castaneda svela questo complesso di tecniche magiche, proponendo ai 'profani' 486 esercizi illustrati. Un libro di fede e di speranza per chi non teme di confrontarsi con una cultura profondamente diversa dalla nostra."
TITOLO: La ruota del Tempo
EDITORE: Rizzoli, Economici, 2002 - Euro 8,40
"Prima di morire, nel 1998, Carlos Castaneda volle riunire in un unico libro, "da leggere e da meritare", i passi centrali delle sue opere precedenti, unificati da un nuovo commento scritto per l'occasione. Il risultato è un'antologia in cui riecheggia la voce dello sciamano don Juan Matus, erede di una tradizione spirituale che risale agli antichi popoli del Messico."
TITOLO: Il lato attivo dell'Infinito
EDITORE: Rizzoli, Economici, 2000 - Euro 7,75
"Il 19 giugno [1998] è stata diffusa la notizia della morte di Carlos Castaneda . Il certificato di morte recava la data del 27 aprile e le sue ceneri, dopo una cerimonia a cui hanno partecipato pochi intimi, sono state sparse in un luogo segreto nel deserto del Messico. Questo libro, ultimato poche settimane prima, è insieme un testamento spirituale e il metodo di conoscenza e di ricerca interiore di cui si è servito Castaneda per andare incontro con serenità e consapevolezza al proprio destino. "Il lato attivo dell'infinito", infatti è la regione, reale e concreta, a cui accedono gli sciamani dopo la morte. Per prepararsi all'ultimo viaggio nell'ignoto, essi ripensano e rivivono gli atti e i momenti fondamentali della loro vita, così da raccogliere la somma totale delle proprie emozioni e conoscenze, della propria energia vitale. Perciò all'inizio di questo libro estremo e rivelatore, don Juan Matus, lo sciamano Jaqui che aveva scelto Castaneda come discepolo, esorta il suo allievo a comporre l'album di un guerriero nello spirito, nel quale l'autore racconta per la prima volta gli eventi memorabili di una vita rimasta sempre avvolta nel mistero più fitto. Tra questi eventi c'è anche il "viaggio definitivo" di don Juan che, dopo gli ultimi insegnamenti al discepolo predestinato, ascende al cielo in forma di sfera di fuoco: prefigurazione di un'altra morte, narrata da un uomo che si sentiva anch'egli sulla soglia del lato attivo dell'infinito."
TITOLO: Si vive solo due volte
Interviste a Carlos Castaneda

EDITORE: Nuovi Equilibri, brossura, 1997 - Euro 7,23
"In queste due inedite interviste-conversazioni, tra ricordi e riflessioni, Castaneda parla di sé, del suo maestro, lo stregone indio don Juan, e del gruppo di tre donne che oggi lo affiancano, Florinda Taisha e Carol. Con loro, da alcuni decenni, Castaneda segue il cammino di conoscenza indicato da don Juan, imperniato su pratiche e tecniche sciamaniche risalenti all'antico Messico."


Nuovomondo di XmX - tutti i diritti riservati

Pagine:     1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12  
HOME PAGE PAG. PRECEDENTE PAG. SUCCESSIVA SU
@ per scriverci clicca qui.