barzellette per tutti - pag. 7

HOME PAGE INDIETRO PAG. PRECEDENTE PAG. SUCCESSIVA




Un giovane disoccupato, diplomato in ragioneria, ha trascorso gli ultimi due anni a cercare un posto di lavoro. Ormai è disperato, quando davanti ad un circo nota un cartello con l'offerta di un posto di lavoro. Entusiasta si presenta di corsa dal direttore: -"Buongiorno, io sarei qui per quel posto..." Il direttore gli spiega la situazione: -"Ecco, vede, si tratta del numero dell'orso acrobatico. E' sempre stato un numero di gran successo che attirava molto pubblico. Ma siccome ci è morto da poco l'orso ed è molto difficile addestrare un nuovo orso per quel numero, abbiamo pensato di farlo fare ad un finto orso." -"Che vuol dire finto orso?" -"Che se accetta dovrà indossare una pelle d'orso e pedalare su una bicicletta su un filo a venti metri di altezza..." Il ragazzo, pur di avere un posto di lavoro accetta: -"Va bene, direttore! Quando comincio?" -"Allora inizierà da lunedì, ora venga con me che facciamo le prove!" Vanno in pista, il ragioniere indossa la pelle d'orso, sale sulla pedana da cui parte il filo ed inforca la bicicletta. Sta per incominciare la 'traversata' quando, guardando di sotto, vede una gabbia con dieci leoni. A quel punto urla verso il direttore: -"Direttore, veramente di leoni non si era parlato! Io ho paura!" ma da sotto si sente uno dei leoni: -"Non si preoccupi ragioniere... quaggiù siamo tutti geometri!"


Un elefante che sta camminando nella foresta passa inavvertitamente sopra ad un formicaio, ed uccide migliaia di formiche. Le formiche per vendicarsi gli saltano tutte addosso. L'elefante sentendosi un brulichio addosso si scrolla e fa cadere tutte le formiche tranne una che gli rimane attaccata sul collo. Tutte le altre formiche vedendo l'intrepida formica sul collo gli urlano in coro: -"Stròzzalo, stròzzalo, stròzzalo..."


Un uomo viene processato per direttissima per avere ucciso un esemplare di condor, specie in via di estinzione. Il giudice non vuole sentire storie: -"Allora come si dichiara: colpevole o non colpevole?" -"Colpevole, ma..." -"Niente ma! La condanno a tre anni di reclusione e al pagamento di una multa di dieci milioni di lire!" -"Ma... vostro Onore, mi lasci almeno spiegare!" -"Va bene, parli pure! Ma dovrà essere molto convincente!" -"Allora, mi trovavo con la mia famiglia a fare una escursione nei boschi. Dopo un pò ci siamo persi e non siamo più riusciti a ritrovare la strada di casa per diversi giorni. Mia moglie ed i miei figli stavano morendo di fame quando abbiamo trovato quel condor ferito. Allora lo abbiamo ucciso e ce lo siamo mangiato, altrimenti non saremmo sopravvissuti!" Il giudice, convinto dalla storia, commuta la sentenza: -"Mi dispiace, non sapevo che fosse andata così. Allora, sospenderò la sentenza e fisserò la multa in centomila lire." Il processo termina ed escono tutti dall'aula. Il giudice e l'imputato si trovano subito dopo insieme in ascensore: -"Vostro Onore... non so proprio come ringraziarla!" -"Non si preoccupi. Piuttosto, mi dica, qualche volta vado a caccia anch'io e, mi sono sempre chiesto, qual è il sapore di un condor?" -"Guardi... se le dovessi proprio dire, il sapore è a metà tra il cucciolo di foca e l'aquila calva..."


Un tizio entra in un caffè... splash!.


Un tizio entra in un caffè... tlink! (la tazzina era vuota!).


HOME PAGE INDIETRO PAG. PRECEDENTE PAG. SUCCESSIVA SU
per suggerimenti, correzioni, rettifiche, ecc. scrivi al webmaster XmX

 

Fiori di Bach
a domicilio...