barzellette per tutti - pag. 14

HOME PAGE INDIETRO PAG. PRECEDENTE




L'onorevole durante il comizio: -"Cittadini, voi sapete che i miei oppositori parlano male di me. Eppure vi assicuro che da queste tasche non è mai passato denaro illecito...". Una voce dal fondo della piazza: -"VESTITO NUOVO, EH?"


Una coppietta si apparta in macchina. É notte e i finestrini sono appannati. Ad un certo punto bussano alla portiera, lui tira giù per qualche centimetro il vetro del finestrino e vede la faccia di un carabiniere che gli dice: -"Cosa sta facendo?" Per nulla intimorito l'uomo risponde: -"Sto facendo all'amore!" e l'altro: -"Non lo sa che è proibito? C'è una multa di 200.000 lire!" A quel punto la ragazza esclama: -"Però, un pò salata come multa!" E il carabiniere: -"Ah, siete in due! Allora la multa è di 400.000 lire!"


-"Ah, no! Anche oggi uova al tegamino. Le odio! Le odio! Le odio!" dice il marito infuriato. E la moglie: -"Ma come!, è da quando ci siamo sposati che le mangi tutti i giorni e non ti sei mai lamentato..."


Il figlio è seduto in cucina vicino al padre carabiniere: -"Papà, da grande voglio fare anch'io il carabiniere!" Il padre, orgoglioso: -"Figlio mio, sono fiero di te: però devi studiare, perchè ci vuole intelligenza, scaltrezza e soprattutto bisogna essere 'tosti'! (e così dicendo mima il concetto battendo le nocche sul tavolo: toc-toc!) al che il figlio: -"Papà hanno bussato alla porta..." -"Lascia, vado io!"


Un medico, un architetto e un avvocato stanno discutendo per stabilire quale fra le loro tre professioni sia la più antica. Decidono di prendere come riferimento la Bibbia e il medico afferma: -"Quando Dio estrasse la costola ad Adamo per creare Eva fece un vero e proprio intervento chirurgico, quindi è sicuramente la medicina la professione più antica". L'architetto dice: -"In realtà prima di questo Dio aveva creato il cielo, la terra e le acque. Aveva messo ordine nel caos primordiale, e questo è sicuramente architettura, che quindi, non essendoci prima altro che caos, è la professione più antica." E l'avvocato: -"Già ma secondo voi chi aveva creato il caos?"


Poco prima di Natale in un ufficio postale gli impiegati trovano una busta con scritto "A Babbo Natale". Decidono di aprirla e di leggerla: -"Caro Babbo Natale, mi chiamo Marco, ho 7 anni, e vorrei chiederti un regalo. La mia famiglia è povera, perciò invece di giocattoli ti chiedo di inviarmi un milione di lire, così anche noi potremo trascorrere le feste con gioia". Gli impiegati, commossi, fanno una colletta, raggiungono la cifra di 500.000 lire, e la spediscono all'indirizzo del povero bambino. L'anno successivo, nello stesso periodo e nello stesso ufficio postale, gli impiegati trovano un'altra busta "A Babbo Natale". La aprono e leggono: -"Caro Babbo Natale, sono Marco, il bimbo che ti ha scritto l'anno scorso. Vorrei chiederti lo stesso regalo, un milione di lire. Grazie per avermi esaudito lo scorso anno, ma quest'anno mandami un assegno non trasferibile, perchè l'altra volta quei ladri delle poste si sono fregati mezzo milione!"


HOME PAGE INDIETRO PAG. PRECEDENTE SU
per suggerimenti, correzioni, rettifiche, ecc. scrivi al webmaster XmX

 

Fiori di Bach
a domicilio...