Questo sito NON utilizza cookies di profilazione degli utenti. 
 

vivisezione
galleria degli orrori

selezione e adattamento di materiale gentilmente concesso dalla LAV (Lega Anti Vivisezione)
pannello I
rif. 220401-220401
HOME PAGE INDIETRO PAG. SUCCESSIVA


prima di proseguire...
Si avvisano le persone sensibili che quanto segue è costituito da immagini piuttosto forti, sulla sofferenza animale provocata dall'Uomo: non rinunciate, ma stringete i denti e proseguite, poi fatele vedere anche ad altri.   Grazie       XmX


Sopra e sotto: la scimmietta "Britches" liberata nel 1985 dai laboratori dell'università della California (Riverside, USA) dall'Animal Liberation Front (ALF). Nell'ambito di esperimenti sulla vista a questa scimmia erano state cucite le palpebre e innestato sulla testa un dispositivo sonar che avrebbe dovuto sostituire gli occhi.
Foto dalla associazione americana P.E.T.A. (Epoca: anni '80-'90)


Esperimento sulla malattia del sonno trasmessa dalla mosca tse-tse: sulle orecchie del coniglio immobilizzato sono fissate gabbie contenenti mosche tse-tse che si nutrono del sangue dell'animale. (Langford, Somerset, UK)
Foto tratta da: Annual Pictorial Review della Scottish Society for the Prevention of Vivisection. (Epoca: anni '50 - primi anni '70)


Questo cane è stato utilizzato in esperimenti sulle conseguenze di gravi ustioni presso il Shriner's Hospital, Cincinnati, USA
Foto dalla associazione americana P.E.T.A. (Epoca: anni '80-'90)


Scimmia in apparecchio di contenzione che urla. (Provenienza sconosciuta) Scimmia durante un "crash-test" per valutare gli effetti di uno scontro automobilistico.
(Provenienza sconosciuta)


Una zampa di questo cane è stata schiacciata a martellate per indurre uno stato di stress psicologico. Non è stato somministrato nessun anestetico e la ferita non è stata curata. (Copyright Brian Gunn / IAAPEA) tratta da: "Entering the Gates of Hell", IAAPEA. (Epoca: anni '80)



HOME PAGE INDIETRO PAG. SUCCESSIVA SU

@ per scriverci clicca qui.

 

Fiori di Bach
a domicilio...